Archivi tag: Ferrovie

Nuovo treno Vivalto sulla linea Milano–Cremona–Mantova

Questa mattina è stato presentato il nuovo treno Vivalto, che entrerà in funzione nel mese di marzo lungo la linea Milano–Cremona–Mantova.
La Regione ha finalmente riconosciuto il fatto che la Milano–Cremona–Mantova è la linea ferroviaria più scadente in Lombardia che ha guadagnato in questi anni gli indici di affidabilità tra i peggiori a livello lombardo. Non possiamo che essere soddisfatti per una decisione che è frutto delle pressioni che come Pd assieme ai pendolari abbiamo fatto alla Giunta con tutti gli strumenti in possesso dal tour delle stazioni alla protesta presso la stazione di Treviglio alla serie infinita di interrogazioni e mozioni in Commissione Infrastrutture e in Consiglio Regionale ed in ultimo la lettera del 20 febbraio con la quale chiedevamo un intervento prioritario su questa tratta. Questo è solo il primo passo che deve andare nella direzione di sostituire progressivamente il parco treni che dati alla mano è qualitativamente sotto la soglia della sufficienza. Il nostro obiettivo sarà quello di lavorare per far sì che Regione e Trenord pensino ad un collegamento diretto Mantova-Cremona-Milano nell’orario di punta della mattina e della sera.

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Trasporti: l’incontro di domani a Cremona è un primo passo, ma non sufficiente

FerrovieDomani pomeriggio a Cremona si terrà un incontro, convocato dall’assessore alle Infrastrutture e Mobilità Maurizio Del Tenno, per fare il punto sulla situazione del servizio ferroviario nel Sud Lombardia assieme a Trenord, ai rappresentati del territorio e ai comitati dei pendolari. Bene, sarà una buona occasione per il territorio cremonese per far sentire le sue ragioni. E’ pur sempre un primo passo
Ma noi chiedevamo qualcosa in più: convocare una conferenza di servizio, preparata in anticipo con precisione, per mettere in luce le priorità infrastrutturali necessarie per la provincia di Cremona e stabilendo un crono programma certo. Prioritario secondo noi è il rinnovo del materiale rotabile, ad oggi, insufficiente e obsoleto. Inoltre è necessario far dialogare ferro e gomma in maniera più efficace in un territorio, come quello cremonese, a domanda debole. Anche la ricerca di Eupolis, commissionata da Regione Lombardia, sottolinea che il grado di insoddisfazione degli utenti è aumentato. Stime che non possono essere sottovalutate ma che dimostrano che sono altre lo soluzioni da perseguire.
L’incontro di domani è un passaggio necessario ma non definitivo. Ci aspettiamo che entro l’approvazione del bilancio di previsione 2014 che il Consiglio Regionale voterà a metà dicembre l’assessore Del Tenno e Trenord vengano sul territorio per sottoporci proposte puntuali che diano risposte concrete al malessere diffuso dei pendolari.

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Linea Milano–Cremona–Mantova: subito una task force di manutenzione dei treni

Anche questa mattina si sono registrati pesanti disagi sulla linea Milano-Cremona-Mantova: i pendolari sono stati costretti a viaggiare su due treni con un numero ridotto di carrozze, stipati come sardine e al freddo. Inoltre il treno dell’orario di punta, il n. 2650 delle 7.33, è giunto a Milano con ben 45 minuti.
Per questa ragione ho inviato una lettera all’indirizzo dell’amministratore delegato di Trenord Giuseppe Biesuz per riportare la rabbia dei pendolari cremonesi e mantovani e chiedere di rivedere il servizio ferroviario delle linee del sud Lombardia, perché così non si può più andare avanti.
Gli innumerevoli disagi vissuti costantemente dai pendolari cremonesi devono far interrogare chi gestisce il servizio ferroviario lombardo basta con la politica degli annunci se poi il servizio offerto rimane sempre sotto gli standard di qualità. Settimana scorsa con una pomposa conferenza stampa sono state annunciate più corse e la possibilità di dotarsi di nuovi strumenti per caricare gli abbonamenti. Con molta onestà crediamo che si debba pensare prima al trasporto dei pendolari, che ormai in Lombardia sono più di 700.000 al giorno, e poi all’invenzione di nuovi prodotti e nuovi servizi. Occorrerebbe domandarsi se davvero dal punto di vista della qualità del servizio, della  manutenzione e dell’assistenza ai clienti si stiano facendo quei passi in avanti che puntualmente la Regione annuncia ma che non trovano riscontro nella realtà.
Se le direttrici del Nord Lombardia si possono permettere di avere locomotori, carrozze nuove, e treni veloci, il sud Lombardia merita pari trattamento. Su questi presupposti chiedo di intervenire con una task force di manutenzione dei treni che attualmente circolano lungo la direttrice Milano–Cremona–Mantova, fare il punto sul sovraffollamento già più volte segnalato e verificare la situazione critica su tutte le altre linee cremonesi, comprese la linea Cremona-Brescia e Cremona-Fidenza.

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Paullese: rispettato il crono programma ma manca il collegamento tra la parte cremasca e quella milanese

Oggi pomeriggio l’assessore alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo, partecipando alla seduta della commissione V in Consiglio regionale, ha relazionato in merito allo stato dell’arte delle infrastrutture stradali e ferroviarie in vista di Expo 2015. Per quanto concerne la Paullese l’assessore ha confermato che il tratto in direzione Milano, lungo poco più di 5 chilometri , è stato realizzato per l’80% e che la consegna è prevista per il prossimo mese di luglio. I 7 chilometri del tratto cremasco, invece, sono ancora a metà dell’opera, al 55%, e saranno completati entro fine anno, mentre le opere complementari verranno ultimate entro aprile 2013.
E’ una buona notizia, è stato rispettato perfettamente il crono programma. C’è un però: una volta completata tutta la Paullese rimane in sospeso il problema del collegamento tra la parte cremasca e quella milanese all’altezza di Spino D’Adda. Continuo ad insistere sulla necessità di imbastire un progetto esecutivo che guardi in questa direzione e soprattutto bisogna trovare le risorse necessarie per far ciò.
Cattaneo nella sua relazione ha informato i commissari che i treni ad alta velocità della linea Treviglio Brescia, una tratta lunga circa 57 chilometri , sarà inaugurata nell’aprile 2016. Inoltre ha riferito che lo studio di sistemazione a corrente libera del Po, che potrebbe favorire la navigazione per oltre 300 giorni l’anno, è stata consegnata pronta lo scorso mese di aprile.
Vista l’urgenza di reperire risorse per ammodernare il servizio ferroviario ho chiesto all’assessore di finanziare con le compensazioni progetti innovativi legati al trasporto così come avevamo già richiesto in altre occasioni. L’assessore non ha escluso nessuna possibilità, noi continueremo ad insistere presentando un emendamento al testo.

Pubblicato in Mobilità, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Pendolari disinformati e abbandonati a sé stessi; ritardi per i bus sostitutivi

Nel primo pomeriggio di oggi la linea ferroviaria Milano–Treviglio-Cremona è rimasta bloccata per ore a causa di un incidente avvenuto all’altezza del passaggio a livello tra Caravaggio e Calvenzano in provincia di Bergamo di cui sono stato testimone diretto riportando disagi che ho subito insieme a tanti altri pendolari come me di ritorno da Milano. Si sono registrati pesanti disagi dovuti non solo all’ incidente in sé ma anche per la disinformazione e la disorganizzazione del personale addetto.
Per più di due ore siamo stati in balia della disinformazione. Dopo essere trascorso molto tempo dall’accaduto, al megafono veniva annunciato un ritardo di 60 minuti divenuto poco dopo di 120. Gli operatori in stazione, interpellati da me e da molti pendolari lasciati a terra senza sapere il motivo, non hanno saputo darci le informazioni utili che in questi casi si dovrebbe fornire. Speravamo in bus sostitutivi che ci portassero a destinazione ma sia gli addetti alla biglietteria sia il numero verde che ho contattato personalmente non sapeva come aiutarci.
Riporto la mia esperienza non per fare strumentali polemiche ma per mettere in luce la mancanza di informazioni e l’importanza che assume lo scambio ferro–gomma, molto spesso bistrattato, ma che in queste occasioni, di incidenti imprevisti, risulta un salvavita.

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Mancato riconoscimento Bonus straordinario ai titoli ‘Io Viaggio’

Nella delibera regionale datata 18 aprile 2012 la Giunta lombarda stabilisce che sui titoli di viaggio denominati “Io viaggio” non è riconosciuto il bonus straordinario, un indennizzo per eventuali disservizi subiti, regolarmente valido sui tradizionali abbonamenti ferroviari regionali, nonostante vi sia un ordine del giorno presentato dal PD e approvato all’unanimità dal Consiglio regionale il 27 marzo scorso, che dica esattamente il contrario. Ho Pertanto presentato, col collega Stefano Tosi, un’interrogazione all’indirizzo dell’assessore regionale alla Mobilità e alle Infrastrutture Raffaele Cattaneo per capire i motivi che hanno spinto la Giunta a disconoscere bellamente gli impegni presi in Consiglio di comune accordo tra le varie forze politiche.

Un mese fa abbiamo votato la Riforma del trasporto pubblico locale anche perché ci avevano approvato due ordini del giorno importanti, uno che impegna la Giunta a reperire fondi in bilancio da destinare al trasporto pubblico e l’altro che riconosce appunto il bonus straordinario su abbonamenti particolari come ‘Io viaggio in famiglia’, ‘Treno città’ e ‘Ovunque in Lombardia’, introdotti dalla Regione a febbraio 2011. Dopo neanche venti giorni la Regione ha evidentemente cambiato idea visto che in delibera non vi è traccia dell’impegno assunto in Consiglio. La Regione non ci prenda in giro quando sfugge dal controllo dell’opposizione, o crede di farlo, sconfessa tutto il lavoro svolto assieme. Aspetto che l’assessore ci spieghi il perché.

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Disastro treni, venerdì prossimo audizione di Cattaneo in Commissione

Venerdì 17 febbraio 2012 è convocata in via straordinaria la Commissione Territorio in Consiglio regionale: all’ordine del giorno vi è l’audizione dell’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Raffaele Cattaneo. Tra i documenti che verranno presi in esame Cattaneo darà risposta all’interrogazione che ho presentato l’altroieri in merito alle inefficienze del servizio ferroviario regionale aggravate negli ultimi giorni dalla straordinaria ondata di maltempo che ha interessato la Lombardia.
Mi auguro che l’assessore dia tutte le spiegazioni necessarie che la situazione richiede ma soprattutto che vengano annunciati provvedimenti ad hoc. Spero che la nostra richiesta di bonus straordinario, valido per il mese di marzo, non rimanga inascoltata.
L’assessore, inoltre, è chiamato a rispondere all’interrogazione presentata dal PD in merito alla realizzazione del progetto TEM (Tangenziale Est Esterna Milano).

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Sciopero del biglietto sulla linea Mantova-Cremona-Milano

E’ in corso da ora fino a nuova comunicazione lo sciopero del biglietto, proposto dall’Unione dei Trasporti Pubblici (Utp), sulla linea Mantova-Cremona-Milano, per protestare contro la situazione di totale abbandono a cui sono lasciati i viaggiatori della linea.

Lo sciopero del biglietto è una forma di protesta contro le difficoltà che i pendolari della tratta sono costretti a sopportare ogni giorno, specie in questo periodo di maltempo in cui gli interventi sono stati tardivi e hanno causato ulteriori problemi ai viaggiatori. Essendo io stesso pendolare della tratta, sostengo e partecipo attivamente allo sciopero. E’ bene sottolineare però che la protesta viene realizzata rifiutandosi di presentare il biglietto al controllore (ma avendolo comunque dietro), presentando le proprie rimostranze per i disagi che la linea porta, o in maniera più leggera trovando le più disparate difficoltà nel trovare il biglietto o nel prenderlo, con guasti alla cerniera della borsa o della giacca, o altri stratagemmi di questo genere, che ritarderanno la presentazione del documento di una ventina di minuti, scusandosi per il disagio arrecato al personale di Trenord.

A proposito dei disagi avuti in questo periodo di maltempo, che hanno dimostrato un’assoluta inadeguatezza del sistema ferroviario lombardo, e dei ritardi dell’attivazione di Trenord, ho presentato ieri un’interrogazione (scaricabile qui) in cui chiedo che ai pendolari della tratta sia riconosciuto l’abbonamento gratuito per il mese di marzo e che l’assessore Cattaneo venga subito a relazionare in commissione in regione e dire responsabilità e rimedi.

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Presentazione del libro “Treno diretto Crema-Milano”, venerdi 3 a Capralba

Venerdì 3 febbraio 2012, alle 21, al Centro Aggregazione Farinate di Capralba, presento, insieme al giornalista Paolo Loda, il libro che racconta il progetto di un “Treno diretto Crema – Milano – In viaggio verso la modernità”. Alla serata, organizzata congiuntamente dai comuni di Casaletto Vaprio e di Capralba, saranno presenti Pierluigi Lanzeni, sindaco di Capralba, Marcello Bergami, sindaco di Casaletto Vaprio e Diego D’Elia ingegnere esperto in pianificazione dell’esercizio ferroviario che ha realizzato lo studio sulla fattibilità del collegamento diretto.

La pubblicazione, curata dal giornalista Loda, che prende spunto dal progetto del treno diretto, fa anche il punto sui temi della mobilità più in generale, a partire dai problemi dei pendolari delle linee ferroviarie tra Crema, il territorio circostante e l’area metropolitana milanese. Il libro affronta perciò le questioni infrastrutturali (paullese, metropolitana, sistema ciclabile…) mettendo in rilievo la mancanza di dialogo tra ferro e gomma.

Nel testo (130 pagine, tantissime fotografie, edito con le risorse del Gruppo consiliare regionale del Pd) si trova anche il contributo di idee di economisti, docenti, urbanisti, esperti di mobilità di rilievo nazionale, come Marco Vitale, editorialista del Sole 24 Ore, Francesca Zajczyk, sociologa, Cesare Macchi Cassia, docente del Politecnico di Milano.

A tutti i partecipanti verrà distribuita una copia gratuita del libro.

Pubblicato in Idee e politica, Mobilità | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Treni: tutte le linee cremonesi sono sotto i livelli di servizio standard

La pessima performance dei treni lombardi denunciata quotidianamente dai pendolari cremonesi è oggi certificata dai dati relativi al mese di novembre pubblicati sul sito della Regione che descrivono un quadro poco edificante. Secondo le cifre rese note tutte e quattro le direttrici della provincia cremonese sono sotto i livelli di servizio dichiarati accettabili e dunque la stragrande maggioranza degli abbonati avrà diritto al bonus, uno sconto pari al 20% sull’abbonamento mensile di febbraio. Le linee incriminate, che hanno indice di affidabilità superiore a 5,10 (funziona al contrario, più alto è il valore meno affidabile è la linea) sono quattro:

CREMONA- TREVIGLIO  5,12%
BRESCIA - CREMONA   5,81%
MILANO - CODOGNO - CREMONA - MANTOVA    6,81%
MILANO - CODOGNO - PIACENZA   6,29%

clicca qui per vedere i dati di tutta le regione. Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , , | 2 commenti