Archivi tag: arpa lombardia

Centro meteo Linate: mozione urgente per evitare il trasferimento a Ferrara

La prima mozione urgente, approvata dal Consiglio più di un anno fa e presentata dal Pd, parlava chiaro e chiedeva alla Giunta di fare tutto il possibile per scongiurare il trasferimento e, di conseguenza, la chiusura, del Centro meteorologico regionale di Milano Linate, gestito dall’Aeronautica, a Ferrara. Evidentemente qualcosa non ha funzionato perché, a oggi, non solo lo spostamento sta procedendo a grandi passi, tanto che a Linate sono rimaste 27 persone sulla cinquantina presente fino all’anno scorso, ma pare che entro i primi di giugno il centro verrà sostanzialmente chiuso.
Non lo possiamo permettere e presenteremo una seconda mozione urgente da discutere già nella seduta di consiglio di martedì prossimo.

Il motivo era proprio dettato dalla necessità di vedere da vicino quale importante servizio la più grande regione italiana rischia di perdere.
Non si tratta solo di fare le previsioni per tutto il nord Italia, cosa già non da poco, o di servire l’aeroporto per i piani di volo: non sarà più fornito da Milano, ma da Ferrara, in modo automatizzato, il servizio di Meteomont, con il bollettino delle valanghe, o quello in collaborazione con Aipo per le previsioni dettagliate sull’area del bacino del Po, che emette specifiche allerte per precipitazioni intense e persistenti. Per non parlare dei tirocini degli studenti, sia degli istituti aeronautici regionali che dell’Università di Milano, facoltà di Fisica. E se aggiungiamo gli appassionati, dal Centro di Linate passano ogni anno diverse decine di migliaia di persone.

A questo punto, Regione Lombardia dovrebbe farsi promotrice di una forte azione, presso il Governo, per il mantenimento del servizio anche per un altro fondamentale motivo: non possiamo permetterci di perdere la Radiosonda, che oltre alle previsioni è in grado di aiutare a misurare i livelli di inquinamento nei vari strati dell’atmosfera, tant’è che è in essere una convenzione con Arpa Lombardia per il monitoraggio in quota dei parametri meteo indispensabili per la previsione degli inquinanti, in scadenza il 31 dicembre di quest’anno. Spostarla a Cameri, cioè nel novarese, vorrebbe dire non avere gli stessi dati, che sono fondamentali in una regione, in una città come Milano e in tutta la Pianura Padana fortemente inquinate, e perdere anche i dati storici di raffronto degli ultimi 60-70 anni, in quanto l’importante archivio di Linate pare non verrà trasferito e non si sa che fine potrebbe fare.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Acqua minerale: bocciata la proposta di adeguamento dei canoni di imbottigliamento

bottiglia d'acquaIn seno alla discussione sul provvedimento 154 per la razionalizzazione degli interventi regionali in diversi ambiti, il Pd aveva presentato un ordine del giorno per aumentare le risorse a tutela della valorizzazione delle acque, per il miglioramento della qualità e per la realizzazione sul territorio lombardo di nuove case dell’acqua. La Lombardia, infatti, è, tra le regioni italiane, una di quelle con i canoni di imbottigliamento dell’acqua minerale più bassi, nonostante un indirizzo approvato dalla Conferenza delle Regioni che individuava orientativamente dei minimi entro i quali definire i canoni: da 1 a 2,5 per metro cubo imbottigliato, (mentre la Lombardia applica lo 0,90 per le bottiglie di plastica e l’1,20 per quelle di vetro), da reinvestire al fine di raggiungere uno stato ambientale sufficiente entro il 2015 e incrementare dunque gli investimenti su questa risorsa fondamentale.

La maggioranza ha bocciato il nostro ordine del giorno, di cui sono primo firmatario, per impegnare la Giunta ad aggiornare i canoni regionali di concessione per le acque minerali, a prevedere che il maggiore introito sia riscosso da Regione e utilizzato per spese di investimento e riqualificazione; ad assicurare, per il 2015, interventi per il miglioramento della qualità delle acque lombarde e contributi per la realizzazione sul territorio regionale di nuove case dell’acqua. Un’occasione sprecata.

Ad oggi, oltre il 50% degli introiti viene distribuito ai comuni che hanno le fonti, dei quali oltre la metà è concentrato tra le provincie di Bergamo e Brescia. Mentre l’ultimo monitoraggio triennale di ARPA Lombardia sullo stato della qualità delle acque lombarde evidenziava, purtroppo, criticità e bisogno di interventi urgenti.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , , , | Lascia un commento

Cappella Cantone: autorizzazione da revocare

Nei prossimi giorni presenterò alla Presidenza del Consiglio, insieme ai colleghi del PD, una commissione di inchiesta per far luce su eventuali illeciti comessi da Arpa o dalla Regione in merito all’indagine in corso da parte della magistratura. Giovedi scorso sono stato inoltre primo firmatario di una mozione per revocare o quantomeno sospendere l’autorizzazione rilasciata alla fine di settembre 2011.
Quanto accaduto nei mesi scorsi e riportato da tutti gli organi di stampa non può essere semplicemente relegato ad una vicenda di tangenti e corruzione perché la cosa importante è che neppure un dubbio deve attraversare l’operato di Regione Lombardia e di ARPA. La richiesta di revoca o sospensione dell’autorizzazione è quindi un atto doveroso e utile ad aprire quella serena fase di verifica che lo stesso Formigoni aveva annunciato in Consiglio Regionale. Continua a leggere

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Idee e politica, Territorio | Taggato , , , , , | Lascia un commento

La Regione revochi subito l’autorizzazione alla discarica

Si è tenuta oggi, mercoledì 14 dicembre 2011, l’audizione di Enzo Lucchini, presidente di Arpa Lombardia, in VI Commissione consiliare Ambiente. L’incontro tra il vertice politico dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente e i consiglieri regionali è stato sollecitato dal Gruppo del Pd. Quali le risultanze dopo due ore di dibattito?

Continua a leggere

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Emergenza smog a Cremona: lettera all’Assessore Regionale Raimondi

Oggi ho scritto all’assessore regionale all’Ambiente Raimondi sull’emergenza smog a Cremona per chiedergli di intervenire sulla mancata pubblicazione del valore del Pm10 di Cremona sul sito dell’Arpa e di convocare i Comuni e l’amministrazione provinciale per mettere in campo soluzioni condivise, considerato che, dall’inizio dell’anno, sono stati trenta i giorni di superamento della soglia minima e oggi, mercoledì 16 febbraio 2011, sono 14 giorni consecutivi.
Di seguito il testo della lettera:
“Egregio Sig. Assessore,
dall’inizio del 2011 in città, a Cremona, sono stati superati già per 30 volte i limiti del Pm10; nel solo mese di febbraio, siamo a 14 giorni consecutivi. Continua a leggere
Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , | Lascia un commento