Archivi del mese: febbraio 2018

C’è un tempo per ogni cosa

Dal prossimo 5 marzo sarò ufficialmente in pensione.
“Per ogni cosa c’è il suo momento, il suo tempo per ogni faccenda sotto il cielo. C’è un tempo per nascere e un tempo per morire, un tempo per piantare e un tempo per sradicare le piante”.

Si lo so, esagero nello scomodare la Bibbia, ma questo passaggio della Sacra Scrittura rende bene quello che è il mio pensiero e i miei sentimenti in questo momento. C’è un tempo per lavorare con impegno, forza, tenacia e passione e un tempo dove è bene e giusto che siano altri a farlo. E’ moralmente e eticamente giusto e, visto il ruolo svolto in questi anni, politicamente corretto. Sono stanco di fare il consigliere regionale? Si, lo sono, del resto gli anni ci sono e la forza con la quale in passato riuscivo a “saltare i fossi per lungo” non c’è più. Ma non è questa la molla che ha fatto scattare il mio passo indietro o meglio la decisione di smettere la politica e il ruolo di dirigente a tempo pieno. No! Ho 62 anni, mi sento ancora forte e deciso nel perseguire quei valori che a 16 anni mi avevano convinto a spendere risorse e energie per una società migliore, più giusta. Sono le stesse motivazioni e idee che a 22 anni mi avevano catapultato a fare il Sindaco, più giovane d’Italia, nel mio Paese.

Mi fermo perché è giusto lasciare il posto ad altri, a partire dai più giovani, che hanno più forza e determinazione. Mi fermo, appunto, perché c’è anche un tempo per farlo. Mi fermo, coerentemente con quello che già avevo deciso 5 anni fa, al momento dell’insediamento in Consiglio regionale. Mi fermo con gli incarichi e i ruoli ufficiali e formali. Ma continuerò a dare una mano affinché i miei figli, i miei nipoti, l’Italia nel suo insieme, diventi il “Migliore Possibile dei Mondi.”

Che il mondo migliori ne abbiamo bisogno tutti: i giovani e i lavoratori senza occupazione, le famiglie che hanno persone non autosufficienti in casa, le imprese con una pressione fiscale esagerata, l’aria che è troppo inquinata, specie qui in Pianura Padana. E poi il concetto di solidarietà e di aiuto ai diversi che ci sta sfuggendo di mano, anche per colpa di partiti e candidati vergognosamente razzisti e che teorizzano una giustizia fai-da-te.

Sono stati anni complicati; coloro che pensano che fare politica sia un passatempo si sbagliano di grosso. Nella mia vita, per quasi 15 anni, ho fatto il fabbro. Un lavoro pesante e faticoso che è nulla rispetto alla “fatica” del dirigente politico, che ti obbliga alla presenza 24 ore su 24, feste comprese; che ti chiede scelte responsabili perché toccano gli interessi di tanti, che ti costringe a tenere conto delle sensibilità e delle diversità altrui. Certo, sto parlando della Politica con la P maiuscola, quella che privilegia i valori fondamentali e le idee migliori in luogo degli interessi di parte. Attraverso il rispetto di un Etica che ho sempre messo a confronto dapprima con la mia coscienza.

E’ d’obbligo un grazie ai tantissimi che mi hanno dato una mano e ai tanti che ho incontrato in questi anni. Non faccio nomi, non posso. Sono, siete, in tanti!

La politica e le responsabilità che ho svolto mi hanno migliorato, almeno questo è il mio pensiero. E’ stata una scuola di vita, e sono contento di avere cominciato giovanissimo.

Ed è l’auspicio con il quale voglio chiudere questo pistolotto. Mi rivolgo ai giovani per chiedere loro di occuparsi di Politica; la Politica è l’essenza della democrazia. La Politica è lo strumento con il quale si trovano le soluzioni: la “Bella Politica” è quella che trova le migliori, partendo dai temi più banali fino a quelli più grandi che riguardano le guerre e la pace nel mondo.

Ecco perché il 4 Marzo si deve andare a votare e votare per i Partiti e i candidati che garantiscono percorsi virtuosi per il nostro paese. Io voto naturalmente per il Pd; per la Regione le mie due preferenze andranno a Matteo Piloni, bravo assessore qui a Crema e per la giovane Vice sindaco di Rivolta D’Adda Elisabetta Nava. In Parlamento il mio voto andrà per la Camera alla tenace assessore cremonese Alessia Manfredini e al Senato l’ingegnere Valentina Lombardi di Soncino.

Pubblicato in Blog Dem | Taggato , , , | Lascia un commento