Treni più lenti: nessun allarmismo, ma la Regione deve fare la sua parte

Dopo settimane di silenzio, ora tutti sappiamo che questa direttiva esiste. Ieri Regione Lombardia e Rfi, durante la riunione del quadrante est ferroviario, hanno riferito che gli orari di giugno sulla tratta Cremona-Crema-Treviglio non cambieranno solo perché ancora non si sa di quanto inciderà il rallentamento e che tutto è rinviato a dicembre, quando il quadro di attivazione della direttiva sarà più chiaro.

Dovrebbe essere  proprio di Regione Lombardia il compito di fare da regia, evitando di arrivare a dicembre impreparati e pianificando per tempo, insieme a RFI, interventi mirati sulla sicurezza.

Articolo scritto in Mobilità e con i tag , , , , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>