I presidenti in audizione per rilanciare i parchi lombardi

parco3A dicembre scorso il Consiglio Regionale approvò all’unanimità un ordine del giorno del Gruppo del Pd che chiedeva più soldi per parchi e aree protette.

Nel documento approvato un mese fa, in fase di bilancio di previsione, il Consiglio Regionale aveva impegnato la Giunta “a garantire agli enti gestori delle aree protette risorse adeguate ad assicurare lo svolgimento delle attività cui sono preposti, integrando le risorse mancanti rispetto al fabbisogno, per l’anno 2014, in fase di assestamento di bilancio; a promuovere una riorganizzazione condivisa di enti e funzioni, sulla base di un percorso che andrà avviato nel corso del prossimo anno partendo dalle proposte formulate dagli enti stessi, che si ponga tra gli obiettivi il risparmio e l’ottimizzazione delle risorse finanziarie disponibili, e che consenta di valutare una diversa destinazione delle effettive economie conseguenti; a promuovere la ricerca di forme autonome di finanziamento delle attività.”

Insieme al gruppo Pd ho ricordato tutto questo al presidente della Commissione in una lettera: abbiamo chiesto alla Giunta di valutare, in fase di assestamento, un possibile reintegro, anche parziale, del taglio effettuato sui trasferimenti agli enti gestori pari a 2 milioni di euro. Adesso, mi sembra arrivata l’ora di calendarizzare un’audizione  con Federparchi per iniziare un confronto sulle varie problematiche con l’idea di riorganizzare, razionalizzare e rilanciare i parchi lombardi, anche attraverso un nuovo progetto di legge.

Articolo scritto in Ambiente e agricoltura e con i tag , , .



Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>