Archivi del mese: ottobre 2012

Ticket: dal 1° novembre cambiano le esenzioni

La Lega fa proclami sui giornali e poi, nella prima seduta utile, obbedisce in Giunta. Mentre Salvini continua a predicare l’abolizione dei ticket per le fasce di reddito più svantaggiate e fa la voce grossa con Formigoni assicurando che per aumentare la fascia di esenzione alla compartecipazione sanitaria i soldi si trovano e la Lega indicherà la strada, in Giunta la stessa Lega fa passare una delibera che, a partire dal 1 novembre, vede diminuire le fasce di esenzione.
Se sino ad oggi i disoccupati, i cittadini in cassa integrazione straordinaria, i cittadini in trattamento di cassa integrazione in deroga e i cittadini in contratto di solidarietà avevano diritto all’esenzione dei ticket per la diagnostica e la farmaceutica, dal 1 novembre ne avranno diritto solo se il loro reddito familiare risulta pari o inferiore a 20 mila euro. Noi avevamo invece proposto di abbassare i ticket per tutte le famiglie al di sotto dei 30 mila euro e di applicare il principio della progressività per le altre fasce, rendendo così la compartecipazione sanitaria più equa.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Giornata storica, ora costruiamo alternativa di governo

Quella di oggi, venerdi 26 ottobre 2012, è una giornata storica: finiscono diciassette anni di era Formigoni con lo sfaldamento della coalizione Pdl Lega. Solo un mese fa avevamo concordato la raccolta delle firme dei nostri consiglieri per le dimissioni, chiedendo ai consiglieri di maggioranza di fare altrettanto. Oggi i fatti ci danno finalmente ragione. Per noi si chiude una fase e se ne apre un’altra: dobbiamo costruire un’alternativa di governo partendo dai nostri partiti e aprendoci a un progetto aperto, un patto con le formazioni sociali, civiche e politiche che con noi vorranno disegnare la nuova Lombardia.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , , , | Lascia un commento

Affari di amianto, questa sera alle ore 21,10 su Primarete

Stasera sarò ospite della puntata della trasmissione di approfondimento che andrà in onda stasera alle ore 21,10 su Primarete (canale 89) e alle ore 22 su Telecolor (canale 18), insieme all’onorevole Giuseppe Torchio e i comitati contro le discariche di Cappella Cantone, Treviglio e Brescia.
Il tema è d’attualità: l’inchiesta della Procura di Milano sull’apertura di una discarica di amianto a Cappella Cantone nonostante il reale pericolo di inquinamento della falda acquifera e le anomali legate alla delibera regionale.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Basta disinformazione, il vitalizio è stato abolito

Spiace che il Movimento 5 stelle cremasco voglia fare disinformazione, probabilmente perché a propria volta vittima di informazioni sbagliate. Il governo ha recentemente decretato che i criteri per l’accesso al vitalizio dei consiglieri regionali sono la durata in carica di almeno dieci anni e il raggiungimento dei 66 anni d’età, pena tagli pesantissimi ai trasferimenti dello Stato. Il PD, da parte sua, ha la regola del limite di due legislature, quindi i consiglieri di più lungo corso hanno svolto il loro mandato per sette anni e mezzo, essendo stati eletti la prima volta nel 2005 e la seconda nel 2010. Tutti coloro i quali sono in questa condizione non percepiranno alcun vitalizio, che nel frattempo in Regione Lombardia è stato abolito.
Tengo inoltre a precisare che le dimissioni di Gabriele Sola saranno effettive solamente dopo essere state accettate dal Consiglio regionale nella prossima seduta d’Aula del 25 ottobre, quando anche per lui i famosi trenta mesi saranno già trascorsi. Ciò significa che nel caso assai improbabile in cui il decreto non fosse convertito in legge dal Parlamento, lo stesso Sola a partire dai 60 anni di età avrebbe diritto al vitalizio allo stesso modo dei suoi ex colleghi.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Regione: la Lega vuole tenere Formigoni in carica altri sei mesi

l comportamento della Lega è inspiegabile, dicono di voler staccare la spina a Formigoni ma stanno facendo di tutto per tenerlo a palazzo Lombardia altri sei mesi: nei lavori della commissione Affari istituzionali la Lega ha affossato la legge elettorale che doveva essere discussa in aula giovedì 25, come convenuto nella scorsa seduta di Consiglio.
È evidente che la Lega non ha interesse ad abolire il listino bloccato, e vale la pena ricordare che nel progetto di legge firmato da loro il listino veniva ridotto da sedici a otto componenti, non cancellato. Ma ciò che è più grave è che palesemente la Lega dice di voler bloccare la legge al solo scopo di evitare lo scioglimento del Consiglio il prossimo 25 ottobre, mettendo in atto un ricatto che nulla ha a che fare con la legge elettorale, con la commissione e con le sue competenze.
Intanto noi del PD abbiamo deciso di chiedere di discutere in Aula il 25 ottobre il nostro progetto di legge, depositato oltre un anno e mezzo fa, che prevede, appunto, l’abolizione del listino, il limite di due mandati per il presidente, la rappresentanza di tutti territori provinciali e la possibilità di esprimere la doppia preferenza uomo–donna.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , , | Lascia un commento

Il decreto per l’incentivazione all’occupazione dei giovani e delle donne

La senatrice Cinzia Fontana ha comunicato che sulla Gazzetta di ieri è stato pubblicato il decreto del Ministero del Lavoro per l’incentivazione all’occupazione dei giovani e delle donne che prevede:
. un incentivo pari a 12.000 euro per la trasformazione in contratti a tempo indeterminato dei contratti a tempo determinato, di quelli a collaborazione coordinata o a progetto e delle associazioni in partecipazione.
. un incentivo pari a 3.000 euro per ogni assunzione a tempo determinato di durata non inferiore a 12 mesi (4.000 euro se il contratto supera i 18 mesi e 6.000 euro se supera i 24 mesi).
Gli incentivi sono riconosciuti per i contratti stipulati con giovani di età fino a 29 anni e con donne (indipendentemente dall’età anagrafica), fino ad un massimo di dieci contratti per ciascun datore di lavoro e si riferiscono a contratti di stabilizzazione o di assunzione stipulati a partire da oggi, 18 ottobre, sino al 31 marzo 2013.

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Crisi in Regione: tra una settimana il consiglio si scioglie e si va a elezioni

La mattinata d’Aula che ha innescato il conto alla rovescia per i 17 anni di Giunta Formigoni, è iniziata con una protesta simbolica in Aula da parte nostra e si è conclusa con una sorta di accordo per sciogliere il Consiglio regionale la settimana prossima e dare il via al periodo che porterà alle elezioni.
Oggi, martedì 16 ottobre 2012, il Consiglio regionale ha deciso che per tutta la settimana a venire la II Commissione Affari Istituzionali discuterà la riforma della legge elettorale che verrà portata in Aula giovedì 25 ottobre. Ma, come dicono Maurizio Martina e Luca Gaffuri, se non sarà pronta o non si sarà trovata una squadra, si va al voto lo stesso.

La giornata è iniziata con un’occupazione simbolica, da parte nostra, degli scranni della presidenza e l’esposizione di uno striscione con la scritta “Tempo scaduto – Formigoni dimettiti”. Dopo essere stati invitati a “sgomberare”, abbiamo esposto analoghi cartelli appena iniziata la seduta.
Formigoni è stato evasivo rispetto alla spiegazione che doveva a quest’Aula sul perché siamo arrivati a questo punto. E a proposito della richiesta del governatore al Consiglio di riformare la legge elettorale, ricordiamo che noi del Pd abbiamo depositato una proposta di legge di riforma elettorale ancora a inizio legislatura. Perciò facciamo pure anche una riunione di Commissione al giorno, ma approviamola quanto prima e chiudiamo questa esperienza. Continua a leggere

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , , , , , , | Lascia un commento

Nessun consigliere regionale del PD in carica percepirà il vitalizio

Nessun consigliere del PD in carica percepirà il vitalizio da Consigliere regionale. Il decreto legge stabilità da poco emanato dal Governo Monti stabilisce come criteri per l’accesso al vitalizio la durata in carica di almeno dieci anni e il raggiungimento dei 66 anni d’età. Il PD ha la regola del limite di due legislature, quindi i consiglieri di più lungo corso hanno svolto il loro mandato per sette anni e mezzo, essendo stati eletti la prima volta nel 2005 e la seconda nel 2010. Anche se questi consiglieri venissero eletti nella prossima legislatura le cose non cambierebbero, perché nel frattempo il vitalizio in Regione Lombardia è stato abolito.

Pubblicato in Blog Dem, Idee e politica | Taggato , , , | Lascia un commento

Formigoni dimettiti: manifestazione del centrosinistra

Lunedì 15 ottobre 2012, alle ore 20.30, in via Melchiorre Gioia, nei pressi di Palazzo Lombardia, a Milano, il centrosinistra organizza una manifestazione pubblica, aperta ad associazioni, movimenti, organizzazioni, simpatizzanti e a tutti i cittadini, per chiedere ancora una volta a gran voce al presidente Formigoni di dimettersi e permettere ai lombardi di tornare al voto.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , | 1 commento

Lega partito di barlafus 

Come dice Luca Gaffuri, la Lega è un partito di barlafus. Abbiamo creduto che la Lega volesse davvero prendere le distanze da tutto ciò che è successo e sta succedendo ma la triste considerazione è che non bisogna credere ai leghisti nemmeno quando tutti insieme si offrono alle telecamere per fare la voce grossa, come è successo mercoledì sera. Quando si tratta di poltrone, la Lega di lotta torna rapidamente Lega di governo. Non si prendono in giro così le istituzioni.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , | Lascia un commento