Archivi del mese: settembre 2011

Cappella Cantone: firmato il decreto autorizzativo; decisivi i pareri di Provincia e Comune

Questa mattina, assieme ad alcuni collaboratori del Gruppo del Pd, ho incontrato il dirigente di Regione Lombardia che si occupa dei due temi caldi della provincia di Cremona: la discarica per rifiuti di amianto di Cappella Cantone, alla quale la Regione ha dato il via libera, e la discarica per rifiuti non pericolosi di Cassinetto di Malagnino, in territorio di Vescovato, di cui è previsto l’ampliamento.
Per ognuna delle questioni il rincorrersi di voci discordanti e la difficoltà a comprendere lo stato di avanzamento delle richieste di autorizzazione mi hanno convinto a fare il punto della situazione.
Per quanto riguarda Cappella Cantone, la Direzione generale territorio e urbanistica ha emesso nella giornata di ieri l’Autorizzazione intergrata ambientale alla ditta Cavenord. Il decreto arriva alla conclusione dei provvedimenti di Vas, Via e Aia precedentemente avviati ed è corredato da un corposo allegato tecnico che fissa il quadro prescrittivo.

Continua a leggere

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Territorio | Taggato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Centinaia di cittadini nel cremonese in coda davanti alle asl per l’esenzione

Continuano e si fanno sempre più folte le code davanti agli sportelli delle Asl lombarde, come denunciato da diversi organi di stampa da quando, dal 15 settembre 2011, non è più accettata l’autocertificazione dei cittadini esenti dal ticket per reddito. Fino al 31 marzo 2012 farà dunque fede la lettera inviata da Regione Lombardia, sulla base dei dati forniti dall’Agenzia delle Entrate, con cui si comunica che il destinatario rientra nei limiti di reddito per ottenere appunto l’esenzione. La verifica spetterà al medico curante che effettuerà gli appositi controlli visionando i registri dell’anagrafe regionale informatizzata, in corso di compilazione e poi apporrà un codice.

In queste settimane, tuttavia, non tutti gli aventi diritto hanno ricevuto la lettera da Regione Lombardia, causando così confusione e disagi soprattutto tra la popolazione anziana.

Il rischio da noi paventato si è puntualmente verificato, ossia il caos totale agli sportelli.

Per questo il Gruppo Regionale del Pd ha presentato già da alcuni giorni alla Giunta Formigoni un’interrogazione in cui si chiedeva di semplificare la procedura di accesso alle esenzioni attraverso la Carta sanitaria, che è già in mano a tutti i cittadini e dovrebbe essere lo strumento unico anche per l’attestazione delle varie tipologie di esenzione. Perciò Formigoni intervenga subito per dare esatte indicazioni alle Aziende sanitarie locali, così da porre fine rapidamente a inaccettabili disagi che colpiscono i più anziani.

Una burocrazia che si fa sempre più soffocante. Una situazione insostenibile per migliaia di cittadini cremonesi in preda al disorientamento, costretti a recarsi nelle Asl per avere chiarimenti perché molti, soprattutto fra gli anziani, fanno fatica a capire se sia loro diritto o meno essere esonerati dal pagamento del ticket. Chiediamo perciò che Regione Lombardia proroghi l’autocertificazione almeno fino alla fine dell’anno, svolgendo così al meglio il proprio ruolo pubblico di tutela del cittadino affinché si evitino le situazioni incredibili a cui stiamo assistendo.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , | Lascia un commento

Diretta web: manovra e tagli agli enti locali

Mercoledi 21 settembre alle ore 17 collegati al sito www.blogdem.it. Evento in diretta web sul tema “Tagli da piangere: sanità, comuni, trasporti”. Gruppo Regionale e circoli in diretta sul web.

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , , , | Lascia un commento

Treni, nuovo Tour nelle stazioni per dire no ai tagli

Una campagna per dire no ai tagli al trasporto pubblico locale contenuti nella manovra correttiva appena approvata in Parlamento. È un’iniziativa del PD lombardo che questo pomeriggio ha tenuto un presidio in Stazione Centrale per illustrare le ragioni della propria “fortissima preoccupazione” per “il taglio drammatico delle risorse”.
La Lombardia ha bisogno di nuove corse e non di tagli. Gli oltre 600mila cittadini che viaggiano in treno per lavoro e per ragioni di studio non possono essere nuovamente colpiti da una politica che non investe e, anzi, deprime il trasporto ferroviario. Il 27, grazie a un’iniziativa dell’opposizione, saremo in Consiglio Regionale a discutere gli esiti della manovra sul bilancio regionale. In quella occasione auspico che tutte le forze politiche facciano sentire in modo unitario la propria voce su temi rilevanti come questo. Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , | Lascia un commento

Urbanistica, la Regione lascia scadere i termini per adeguarsi al decreto sviluppo

Nell’inerzia vacanziera della Regione c’è un settore che primeggia: l’urbanistica. Sono infatti trascorsi i sessanta giorni di tempo che le regioni avevano per adeguarsi alla legge di conversione del decreto sviluppo, varata dal governo il 13 luglio scorso, senza che né l’assessorato, retto dal leghista Daniele Belotti, né la Commissione Territorio, guidata da Giorgio Pozzi, del Pdl, muovessero un dito. Quest’ultima, per la precisione, è l’unica a non essere ancora stata convocata dopo la pausa estiva.
Gli effetti non sono secondari: la normativa nazionale prevede che dal 12 settembre i piani attuativi conformi allo strumento urbanistico e di programmazione territoriale generale vigente, PRG o PGT, non verranno più approvati dal Consiglio Comunale ma saranno licenziati con una semplice delibera di giunta. Continua a leggere

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , , , , | 2 commenti

I pendolari pagano un servizio qualitativamente sotto la media europea

Il viceministro alle infrastrutture Roberto Castelli ha dichiarato che il trasporto pubblico locale deve reperire “risorse proprie e camminare con le proprie gambe”. Dalle parole del ministro si deduce che i dati del governo non siano aggiornati. I pendolari lombardi, infatti, stanno già pagando a peso d’oro un servizio ferroviario qualitativamente non all’altezza, nonostante nei mesi scorsi sia stato applicato un aumento pari al 23% con la promessa di un miglioramento dell’offerta. Non è avvenuto niente di tutto questo ma al contrario si è verificata una riduzione significativa delle corse in alcune città lombarde.
Alla luce di ciò non è assolutamente pensabile un ulteriore aumento delle tariffe nel 2012 visto che, a conti fatti, le tariffe lombarde sono in linea con quelle europee nonostante la qualità del servizio non lo sia altrettanto.

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , | 3 commenti

Discarica di Cappella Cantone: la conferenza ha detto sì, passo avanti nella direzione sbagliata

La conferenza di servizi sulla discarica di Cappella Cantone ha detto sì. La discarica si farà, a prescindere dai pareri dei cinque sindaci che vi si oppongono. E grazie all’atteggiamento della Provincia di Cremona che ha scelto una sorta di ‘astensione’.
La conferenza ha fatto un passo avanti nella direzione sbagliata.

L’incontro con i portatori di interesse (i sindaci, le imprese che insistono sul territorio e quella che deve realizzare la discarica), il Comune, la Provincia e la Regione, e con la mia presenza, si è tenuto questo pomeriggio, a Milano.
Il parere del Comune era favorevole, l’Arpa ha dato un giudizio sul nuovo progetto, che fa seguito a quello bocciato l’anno scorso dalla Regione stessa, sostenendo che è compatibile. Invece, la Provincia ha assunto una delibera di Giunta stamattina, chiedendo l’apertura di un confronto con la Regione e quindi non esprimendosi nel merito del progetto e in attesa di eventuali soluzioni alternative, tipo lo smaltimento industriale dell’amianto. Il risultato è stato che, in zona Cesarini, la Provincia non si è espressa. E a quel punto, non avendo dato un parere definitivo, l’interpretazione della legge ritiene che è come se fosse stato positivo. Continua a leggere

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Primarie si o primarie no?

Per le primarie al candidato del centrosinistra a sindaco della città di Crema, che si terranno il 20 novembre, ho ricevuto alcune richieste da amici di centro sinistra, di centro destra e da alcuni imprenditori che mi invitano a candidarmi.
Se da una parte l’idea di partecipare a questa sfida mi affascina e appassiona, come è sempre stato, dall’altra parte i candidati ci sono già e sono entrambi molto validi. Stefania Bonaldi, che è il candidato che sosterrei se non mi presentassi, in caso di vittoria sarebbe il primo sindaco donna della città.
D’altronde il ruolo che occupo in Regione, pur se stando all’opposizione, è un ruolo col quale si possono spuntare provvedimenti, anche se si è in minoranza. Inoltre in caso di vittoria del Centrosinistra a Crema, la presenza in Regione di un Consigliere di centrosinistra potrebbe essere molto utile per creare una collaborazione tra il nostro territorio e Milano che otterrebbero risultati ben migliori di quelle avute fino ad oggi con sindaci del centrodestra.
Quindi una parte di me, mi spinge ad accettare la proposta e presentarmi io stesso alle primarie, l’altra parte, quella razionale, mi spinge a continuare nella carica di Consigliere Regionale.

Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Treno diretto Crema-Milano

All’incontro di lunedi scorso, 29 agosto 2011, presso la Festa Democratica di Crema, abbiamo parlato del treno diretto Crema-Milano e del biglietto integrato.

Il progetto del treno diretto Crema-Milano richiede il prolungamento veloce del servizio della linea Cremona-Treviglio fino a Milano.
L’idea del biglietto unico parte dal fatto che per un pendolare viaggiare anche all’interno della regione Lombardia diventa, dal punto di vista dei biglietti, un problema sia di tempo che economico. Proviamo a pensare a un pendolare che abita in prossimità di Crema e abbia l’esigenza di spostarsi per Milano. Il biglietto unico gli permetterebbe di evitare di dover acquistare un biglietto per spostarsi dal paese a Crema, uno per fare il viaggio Crema-Milano, uno per la metropolitana e magari uno successivo per spostarsi ulteriormente a Milano. I 4 biglietti potrebbero essere uniti in uno solo, evitando quindi file e quindi perdita di tempo per l’acquisto di ogni singolo biglietto, e una migliore organizzazione.

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , | Lascia un commento