Archivi del mese: luglio 2011

Parchi: grazie al Pd migliorata la legge su deroghe, confini e rappresentante regionale

E’ stata approvata giovedì 28 luglio 2011 in Consiglio Regionale (44 sì, 5 no, 20 astenuti), la legge sulla governance dei parchi lombardi, con l’astensione del Gruppo del Partito Democratico. Ci siamo trovati a discutere della materia parchi in seguito alla decisione del Governo nazionale, attraverso il decreto Milleproroghe, di modificare la governance degli enti gestori, motivandola con un risparmio di costi. Noi non abbiamo condiviso l’intervento del governo che ha costretto a questa operazione. In più, la Giunta Regionale ha cercato di inserire articoli aggiuntivi che tendevano a regolamentare altri aspetti della vita dei parchi.
La legge votata è profondamente diversa rispetto alla proposta iniziale della Giunta e i miglioramenti sono stati possibili solo grazie al ritorno della stessa in Commissione dopo l’approvazione in aula, tre settimane fa, di un emendamento del Pd che cancellava la nomina obbligatoria di un rappresentante della Giunta nel consiglio di gestione di ciascun parco. Continua a leggere

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , | 1 commento

Pesca di frodo: la Regione intervenga per fermare i pirati del Po

Un vero e proprio fenomeno di pirateria proveniente presumibilmente dall’est d’Europa. A farne le spese il fiume Po, i suoi abitanti e la sua fauna, in particolare il pesce siluro. Per questo coi colleghi Giovanni Pavesi e Giuseppe Villani, ho presentato un’interpellanza al presidente del Consiglio Regionale e agli assessori competenti.

La presenza negli ultimi anni di moderni pirati lungo il corso del fiume Po è un fenomeno in costante crescita che preoccupa fortemente la popolazione locale sia sotto profilo della sicurezza che dell’aspetto economico. Infatti, è da tempo ormai che lungo l’ansa del Po, fra le sponde reggiano-mantovane e cremonesi-reggiane, si registrano episodi di furti e danneggiamenti alle barche ormeggiate, alle baracche, ai motori e ai ripostigli di pescatori, oltre che razzie di pesci con pesca di frodo (in maniera specifica trattasi del siluro, Silurus glanis).

Non solo: lungo le sponde del fiume Po sono stati ritrovate notevoli quantità di scarti organici di pesce di grossa taglia (specie siluro). Il che testimonia chiaramente che la lavorazione del pesce catturato avviene direttamente sul posto per poi essere immesso nel mercato alimentare, con problemi anche di sicurezza oltre che di igiene.

Inoltre, in zona golenale la presenza di campeggi abusivi, occupati prevalentemente da pescatori provenienti da Paesi stranieri, aumenta di giorno in giorno. Da numerose testimonianze raccolte nel mantovano risulterebbe che questi pirati proverrebbero dall’est europeo.
Ora, nonostante le denunce da parte dei cittadini per la mancata vigilanza in questi territori, la situazione non accenna a migliorare anche a causa del rimpallo di responsabilità tra le diverse autorità, comunali, provinciali e regionali, cui è stato richiesto di intervenire per garantire un adeguato servizio di vigilanza della zona. Ma il grande fiume che attraversa la Pianura Padana è un patrimonio ambientale, culturale, sociale della Regione Lombardia e del Paese che deve essere tutelato.

Per questo chiediamo al presidente del Consiglio Regionale agli assessori se Regione Lombardia sia a conoscenza del grave fenomeno e se non ritenga necessario predisporre con la massima urgenza ogni iniziativa utile a debellare questo grave problema, attivando tempestivamente, in particolare, l’azione di vigilanza e controllo, con la collaborazione delle forze dell’ordine, lungo il corso del fiume Po, anche attraverso la dotazione dei necessari strumenti operativi, al fine di garantire l’incolumità delle persone residenti e delle strutture oggetto delle azioni criminose, e favorire condizioni di maggiore sicurezza del territorio, restituendo tranquillità alle popolazioni locali oltremodo allarmate dal susseguirsi di questi fatti criminosi.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , , | Lascia un commento

Parchi: domani battaglia in aula e presidio dei sindaci fuori dal Pirellone

Sarà la giornata clou della legge sui parchi, domani, giovedì 28 luglio 2011. Il Consiglio Regionale torna a riunirsi per discutere di un provvedimento che da tempo è stato ribattezzato l’ammazzaparchi. Una governance troppo accentratrice, deroghe troppo facili, confini troppo “aperti”: tre sono, soprattutto, i punti su cui il Partito Democratico intende insistere, facendosi tra l’altro portavoce delle istanze degli enti locali. Questi ultimi domani saranno presenti davanti al Pirellone con un presidio di sindaci finalizzato a tenere alta l’attenzione sul dibattito.

E’ un tema sensibile, anche per la difficoltà a trovare coesione dentro la stessa maggioranza che già una volta ha votato con noi contro un punto focale della nuova legge. Noi del Pd e gli amministratori locali vogliamo la stessa cosa: tutelare un tesoro preziosissimo.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Paullese, la Regione dice ancora no

Con il voto contrario di PDL e Lega è stato bocciato oggi in Consiglio Regionale l’emendamento all’assestamento del bilancio 2011 presentato dal PD, con prima firma mia, che mirava a stanziare i trenta milioni di euro del capitolo destinato alla “riqualificazione e potenziamento delle infrastrutture viarie” alla Paullese, perché prioritaria rispetto al sistema della mobilità stradale in Lombardia.
Il voto contrario di PDL e Lega è un dato negativo. La Paullese necessita delle opere di collegamento tra il lotto cremasco e quello milanese e della costruzione del nuovo ponte sull’Adda, senza le quali il traffico rischia di diventare insostenibile, a maggior ragione con l’apertura dei cantieri della Tem e poi con la sua entrata in funzione. Ma mancano i finanziamenti e dunque la Regione avrebbe potuto fare uno sforzo in più, certamente importante, per un’opera senza dubbio prioritaria. Così non è stato, e ci dispiace. La ex statale 415 rimane un incompiuto che pesa sulla vita di chi è costretto a percorrerla giornalmente e di chi vive nelle immediate vicinanze. Servirebbero assunzioni di responsabilità da parte del Governo e della Regione che continuano a mancare.
Pur dando parere negativo l’assessore regionale Raffaele Cattaneo ha voluto dichiarare formalmente in Aula che una parte delle risorse verranno destinate anche alla Paullese.
Un impegno generico che verificheremo. Avremmo preferito nettamente un voto positivo al nostro emendamento, che avrebbe garantito la certezza dei finanziamenti.

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , | Lascia un commento

Ex Inam: congelato il progetto dell’ospedale che voleva spostare gli ambulatori

Si è tenuta oggi, lunedì 25 luglio 2011, nella sede di Regione Lombardia, una riunione sul futuro dell’ex Inam di Cremona, che mi vedeva presente insieme a Luciano Bresciani, assessore regionale alla Sanità, Simona Mariani, direttore generale dell’Azienda ospedaliera di Cremona, Gilberto Compagnoni, direttore generale dell’Asl, e i promotori della raccolta firme Bergonzi e Pasquetti.
Al termine dell’incontro siamo riusciti a ottenere il congelamento del progetto proposto dall’Azienda ospedaliera che voleva spostare gli ambulatori.

La richiesta di modificare il progetto dell’ospedale è nata in seno a un comitato cremonese che chiedeva, invece, di mantenere presso gli attuali ambulatori i servizi in essere. Nell’interrogazione, con Sel e Pensionati, chiedevo all’assessore Bresciani di valutare attentamente i progetti in campo e se non ritenesse di riconvertire la struttura in un presidio assistenziale di primo livello sul modello delle “Case della salute”, già attive in altre aree del territorio nazionale. L’idea è quindi di sviluppare un progetto di continuità territoriale, mettendo insieme i servizi a favore del territorio con il mantenimento e lo sviluppo delle cure cosiddette primarie, non necessariamente dentro l’ospedale. Continua a leggere

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , | Lascia un commento

Uffici d’ambito: interpellanza con risposta orale in Commissione

In allegato l’interpellanza con risposta orale in Commissione, che mi vede firmatario, riguardante la L.R. 12 dicembre 2003, n. 26, come modificata dalla L.R. 27 dicembre 2010, n. 21, sul monitoraggio dello stato di fatto e verifica delle criticità correlate alla costituzione degli Uffici d’Ambito ed agli affidamenti del servizio alla luce degli esiti referendari.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , | Lascia un commento

Cappella Cantone: provincia, posizione insufficiente per affrontare la vicenda

L’ordine del giorno votato ieri in Consiglio Provinciale, che impegna la Giunta ad avviare un confronto con Regione Lombardia, è intempestivo e inefficace, anche in vista della prossima Conferenza di servizio convocata per il 25 agosto. Cosa verranno a dire l’assessore Pinotti o lo stesso Presidente Salini?

Dire, come fa l’assemblea provinciale, che possono esserci ‘eventualmente’ altre soluzioni, significa dare per scontato che questa discarica s’ha da fare e che se le soluzioni alternative non si troveranno rimane ben poco da sperare. Si tratta di una mediazione al ribasso. Tutta un’altra cosa rispetto a quanto recentemente affermato, purtroppo solo sulla stampa, dal presidente Salini. Dichiarazioni che arrivano in ritardo, perché ben diversi sono stati il comportamento e la posizione della Provincia di Cremona nell’ultima Conferenza di servizio istruttoria dello scorso 9 giugno. Così come diverso è stato il percorso della Giunta Provinciale di centrodestra che aveva supinamente accettato la nomina di Salini da parte della Regione a Commissario ad acta proprio per bypassare il ‘no’ deciso alla discarica di Cappella Cantone che la Giunta Torchio aveva opposto al dictat di Formigoni. Continua a leggere

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , , | Lascia un commento

Trasporti: Pd in diretta on line per proporre il biglietto integrato entro il 2011

Tempestare di email le caselle postali del presidente Formigoni e del suo assessore ai trasporti Cattaneo, raccontando quotidianamente il disagio dei pendolari delle linee di trasporto locale lombarde. Questa è l’azione di protesta che intende portare avanti l’utenza soprattutto del servizio ferroviario. Sul piano strettamente politico, il Partito Democratico invece si spenderà affinché, in quella che definisce la ‘cura del ferro’, ci sia spazio entro il 2011 per il biglietto integrato treno-gomma-navigazione.
Sono emersi questi aspetti durante la diretta di oggi, martedì 19 luglio 2011, su www.blogdem.it, sul tema dei trasporti, secondo appuntamento del Gruppo Regionale del Pd dopo quello sui parchi. Sul sito è possibile rivedere il video e continuare a mandare commenti.

Ai consiglieri regionali del Partito Democratico, coordinati dal collega Fabio Pizzul, il compito di fare il punto sul sistema dei trasporti lombardi, anche rispondendo alla trentina di domande giunte sul sito durante la diretta: in Lombardia è penalizzato chi utilizza il servizio pubblico perché a fronte degli aumenti tariffari c’è un peggioramento del servizio. Dopo l’unificazione del gestore in Trenord, non c’è stato nessun passo avanti e una linea come la Como-Milano ha tempi di percorrenza pari a quelli del 1938. Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , , | Lascia un commento

Domani diretta su blogdem per parlare con i pendolari dei problemi del trasporto pubblico

Domani, martedì 19 luglio, alle 13.30, il Gruppo Regionale del Pd sarà di nuovo on line in diretta con i cittadini su www.blogdem.it e questa volta per parlare di trasporto pubblico locale lombardo. Dopo i parchi e il loro futuro, i consiglieri regionali del Partito Democratico vogliono affrontare lo scottante tema dei disservizi e dei disagi del trasporto pubblico, ma anche il nodo dell’aumento delle tariffe di treni e bus, in vigore dal prossimo primo agosto.
Entro il 2012 approderà in Consiglio Regionale la legge di riforma del trasporto pubblico locale. Un atto necessario che però va decisamente migliorato se vogliamo ottenere un modello di sviluppo che punti sulla mobilità sostenibile.

Un confronto via web con i pendolari, dunque, per raccogliere da loro proposte, idee e testimonianze, che contestualmente possono essere postate direttamente sul sito dove vedranno dibattere l’argomento dai consiglieri che presidiano il tema.

L’incontro on line sarà anche l’occasione per tracciare un bilancio della campagna ‘No agli aumenti’, lanciata dal Pd lungo tre direttrici: volantinaggi nelle 417 stazioni della Lombardia, affissione di manifesti sul territorio e l’attivazione di un’apposita pagina web per i pendolari sul sito Internet www.blogdem.it.

L’obiettivo dell’iniziativa è esercitare una pressione sulla Giunta Regionale affinché ritiri la delibera con cui ha dato il via libera alla seconda tranche di rincari.

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , | Lascia un commento

Aree demaniali Po: Regione bocciata dal Tar va al consiglio di stato senza cercare accordi

Fiume Po

Fiume Po

Col collega Giovanni Pavesi ho presentato un’interrogazione, con risposta in commissione, al presidente Formigoni, per avere chiarimenti circa la sentenza del Tar di Brescia in merito agli atti assunti dalla Regione Lombardia nella concessione di aree demaniali del fiume Po, in provincia di Mantova. Sentenza che ha accolto pienamente i ricorsi presentati dalla Provincia di Mantova, confermando l’irregolarità degli atti emessi dallo stesso ente regionale.Nel documento facciamo presente che la Regione ha impugnato avanti il Consiglio di Stato la sentenza del Tar. Ed è per questo che chiediamo alla Giunta di conoscere le motivazioni che la spingono a questo ulteriore atto, vista l’evidenza dei fatti che vede la Regione soccombente, e se cioè siano intervenuti fatti ulteriori a giustificazione dell’operato dell’amministrazione regionale. Continua a leggere

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , , , , , | Lascia un commento