Archivi del mese: maggio 2011

Riattivato oggi il servizio online degli orari ferroviari di Regione Lombardia

E’ stato riattivato oggi, giovedi 26 maggio, il servizio online degli orari ferroviari di Regione Lombardia gestito dalla Trenord. Nei giorni scorsi il sito risultava bloccato creando disorientamento degli utenti e pendolari. A tal proposito ho scritto ieri una lettera all’Assessore Cattaneo chiedendogli l’intervento perché il problema venisse risolto nei tempi più rapidi possibili.

In allegato il testo della lettera

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , | Lascia un commento

Attività di controllo delle APA: il governo ci ripensa e trova le risorse

Era ora! Alla fine il Governo ha trovato 25 milioni di euro da destinare alle attività di controllo del Sistema allevatori, in particolare quelle di miglioramento genetico, di emergenza fitosanitaria e per l’esecuzione delle prove varietali.
Lo ha comunicato il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali al termine dell’incontro con le segreterie delle Confederazioni Sindacali degli allevatori.
Il Partito Democratico nei mesi scorsi aveva richiamato l’attenzione sui rischi di una Finanziaria che aveva azzerato il capitolo di spesa per i laboratori delle Associazioni e anche a livello regionale aveva presentato un’interrogazione per sapere quali sarebbero state le azioni di Regione Lombardia per chiedere al Governo di tornare sui suoi passi. Continua a leggere

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , | Lascia un commento

Cava di Caravaggio: Regione mantenga la parola

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Idee e politica, Territorio | Taggato , | Lascia un commento

Legge sui parchi: una governance più aperta ai territori e parchi più fruibili

Nel giorno in cui si inizia la discussione sul progetto di legge che deve rispondere alla nuova normativa nazionale sulla governance degli enti gestori dei parchi, il Gruppo Regionale del Partito Democratico presenta la sua proposta che intende rivedere radicalmente l’antesignana ma ormai superata legge regionale risalente ancora al 1983.
E i consiglieri del Pd cantano vittoria nel momento in cui in VIII Commissione Agricoltura e Parchi la maggioranza accetta di sospendere la discussione per 15 giorni per affrontare per conto proprio solo il tema della governance (il Governo centrale impone la revisione entro il 31 dicembre 2011, ma tutto deve essere pronto almeno sei mesi prima) e, contestualmente, per cominciare la discussione su una vera e propria legge quadro sui parchi regionali. Continua a leggere

Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , | Lascia un commento

Cava di Caravaggio, oggi l’audizione in Regione

Si è tenuta oggi in Commissione Ambiente e Protezione Civile l’audizione dei sindaci del Comitato Territoriale Cremasco in merito all’ATE g38, la ormai famosa cava di Caravaggio.
I fatti sono noti.
Regione Lombardia aveva stralciato da Piano Cave provinciale l’Ambito di escavazione situato nel paese bergamasco e di seguito l’Impresa Edile Luigi Cividini aveva avanzato ricorso al TAR che con sentenza 3734 il 5 maggio 2009 accoglieva le richieste del proponente e imponeva il reintegro. Continua a leggere

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Territorio | Taggato , , | Lascia un commento

Conferenza stampa: progetto di legge sui parchi

Oggi, mercoledì 18 maggio 2011, alle ore 12.15, nella sala del gruppo, al terzo piano del palazzo del Consiglio Regionale, in via F. Filzi 29, a Milano, si terrà una conferenza stampa del Gruppo Regionale del Pd che presenterà il suo progetto di legge sui parchi.

Del tema della nuova organizzazione degli enti gestori delle aree regionali protette (riserve, parchi, monumenti naturali, aree di particolare rilevanza naturale e ambientale) si comincerà a parlare domani mattina in VIII Commissione Agricoltura e parchi. Il Partito Democratico presenterà, contestualmente, in commissione e alla stampa, il suo progetto di legge che, anziché modificare per l’ennesima volta la legge regionale del 1983, rivede radicalmente il ruolo delle aree verdi lombarde.

La conferenza stampa vedrà la mia presenza insieme al capogruppo Pd Luca Gaffuri e i consiglieri regionali Fabrizio Santantonio, Francesco Prina e Giuseppe Civati.

Pubblicato in Ambiente e agricoltura, Idee e politica | Taggato , , | Lascia un commento

Ospedale di Cremona: riorganizzazione che risponde alle solite logiche spartitorie

Oggi in Consiglio Regionale si è discussa la mozione del Pd che tra le altre cose chiedeva una verifica della riorganizzazione che si sta mettendo in atto nelle diverse Aziende Ospedaliere della Regione Lombardia e che aveva come obiettivo proprio la valorizzazione delle professionalità mediche all’interno delle strutture. Insieme al collega Mario Barboni, ritengo che in merito alla riorganizzazione dell’azienda ospedaliera cremonese, essa non sia affatto prevista nel piano organizzativo tuttora vigente per cui risulta essere improvvisa oltre che irrazionale, dato che arriva a poco più di 3 mesi dall’insediamento del nuovo direttore. Le nostre preoccupazioni sulle voci di riorganizzazione erano già state esplicitate in occasione della visita del gruppo del Pd sul territorio poche settimane fa. Purtroppo queste scelte sembrano confermare la logica da noi più volte denunciata con cui il governo di Regione Lombardia sceglie non solo le nomine dei direttori delle Ao ma anche, a ricaduta, gli altri dirigenti sanitari secondo una logica meramente spartitoria. Il rapporto fiduciario, secondo il Pd, non può essere slegato da obiettivi di merito e di responsabilità professionale. Sarebbe stata apprezzata una maggiore prudenza e una maggiore capacità di valutazione. Auspichiamo per l’immediato futuro ci sia più attenzione e ponderatezza anche di fronte al rischio di chiusura del poliambulatorio denominato “ex Inam” molto utile ai cittadini cremonesi.

Pubblicato in Sanità e welfare | Taggato , , | Lascia un commento

Bando regionale per la riqualificazione delle stazioni, risponde solo Robecco d’Oglio

Degrado in una stazione fs

Degrado in una stazione fs

Oggi, martedì 17 maggio 2011, durante la seduta del Consiglio Regionale l’assessore ai trasporti Raffaele Cattaneo ha annunciato la riapertura del bando per la riqualificazione delle stazioni ferroviarie lombarde valutando la possibilità di stanziare risorse, a differenza di quanto fatto finora e così come chiede sin dal principio il Partito Democratico. Rispondendo ad un’interrogazione che ho presentato, in cui lamentavo la mancata trasparenza nella diffusione del numero complessivo delle domande pervenute, l’assessore ha dato chiarimenti circa l’accordo stipulato tra la Regione, RFI, Ferrovie Nord funzionale alla riqualificazione delle stazioni ferroviarie lombarde in sussidiarietà con i comuni. Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , | Lascia un commento

Riqualificazione stazioni, mistero sul bando della Regione

Degrado in una stazione fs

Degrado in una stazione fs

La riqualificazione delle stazioni ferroviarie? Avvolta nel mistero.
Non c’è infatti traccia visibile delle risposte dei comuni al bando, o meglio, alla richiesta di manifestazione d’interesse, con cui la Regione aveva annunciato di voler cambiare il volto delle 256 stazioni ferroviarie lombarde più piccole e periferiche. Scaduti i termini il 3 maggio, non sono ancora stati resi pubblici i dati di adesione dei comuni, che avrebbero dovuto accordarsi localmente con Rete Ferroviaria Italiana e con Ferrovie Nord, i due gestori delle reti ferroviarie, edifici inclusi, per gestire di comune accordo e quindi riqualificare le stazioni di competenza. In cambio i comuni avrebbero avuto in gestione i locali per svolgervi attività sociali, istituzionali e di pubblico interesse. Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , , | Lascia un commento

Mozione per il call center regionale sanitario a Crema

Rispettare gli impegni presi e trasferire a Crema, nell’area ex Olivetti, il call center regionale per le prenotazioni sanitarie, attualmente sito nel comune siciliano di Paternò. Questo in sintesi è quello che chiedo alla Giunta attraverso la mozione depositata settimana scorsa al Pirellone. La proposta di localizzare a Crema una parte significativa di Lombardia Informatica risale agli anni 90 e alla cessazione delle attività della Olivetti S.p.A. occasione in cui la Giunta regionale, la Provincia e il Comune di Crema firmarono un accordo di programma che và in questa direzione. L’area circoscritta, inoltre, è strategica vista la presenza nella zona limitrofa del dipartimento di tecnologie dell’informazione dell’Università statale di Milano a forte vocazione informatica.
Secondo la decisione della giunta entro quattro anni il call center dovrebbe tornare in regione ma già entro due anni dovrebbe essere attivo il nuovo centro per affiancare quello di Paternò in vista del trasferimento dell’intero traffico. Si tratta di onorare l’impegno che la Regione aveva assunto nell’accordo di programma dei primi anni ’90, di portare nel sito della Olivetti in dismissione una parte consistente di Lombardia Informatica. Impegno mai onorato.
L’iniziativa è sostenuta in maniera trasversale anche dal presidente e dal vicepresidente del Consiglio Comunale di Crema i quali hanno presentato in questi giorni una mozione dall’impronta PD .

Scarica la Mozione call center

Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , , | Lascia un commento