Archivi del mese: febbraio 2011

Interrogazione sul riconoscimento dei bonus abbonamenti via internet

Il bonus abbonamenti è un indennizzo che Regione Lombardia riconosce ai possessori di abbonamento ferroviario annuale o mensile a Tariffa Unica Regionale Lombardia sulle direttrici LeNORD, Trenitalia e S5, in caso di mancato rispetto di uno standard minimo di affidabilità del servizio.
I contratti di servizio con le aziende ferroviarie prevedono che il riconoscimento del bonus per gli abbonati dia diritto a uno sconto del 20% sull’acquisto di un nuovo abbonamento mensile a tariffa regionale.
Relativamente a questo ci è stata segnalata una evidente mancanza del sistema di bigliettazione via internet, che non riconosce il bonus, lo sconto del 20%, a quei pendolari che, essendo su linee dichiarate critiche dalla Regione, ne hanno diritto.
Visto che la bigliettazione via internet per l’acquisto di biglietti e abbonamento dovrebbe essere il metodo più comodo e affidabile, perché riduce le code e i costi, abbiamo presentato una interrogazione con risposta scritta all’assessore competente per sapere se la segnalazione corrisponde al vero e se intende porre rimedio.
Di seguito il testo dell’interrogazione: Interrogazione sui bonus abbonamento
Pubblicato in Economia e lavoro, Mobilità | Taggato , , | 2 commenti

Treni: ecco cosa i pendolari hanno in cambio degli aumenti

La pessima performance dei treni a dicembre è oggi certificata dai dati pubblicati sul sito della Regione: ben 25 linee su 31 sono state sotto i livelli di servizio dichiarati accettabili e dunque la stragrande maggioranza degli abbonati lombardi avrà diritto al bonus.
Nel dicembre 2009 le linee critiche erano 11 e nello stesso mese del 2008, 15  (dati relativi alle 29 linee Trenitalia, escluse Le Nord).

Ecco le linee incriminate, che hanno indice di affidabilità superiore a 5,10 (funziona al contrario, più alto è il valore meno affidabile è la linea): Continua a leggere

Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , | Lascia un commento

Progetto di legge a sostegno dei lavoratori privi di ammortizzatori sociali

Oggi, martedi 22 febbraio, io e altri Consiglieri abbiamo presentato il progetto di legge per l’istituzione di un fondo Regionale anticrisi di solidarietà, a sostegno dei lavoratori privi di ammortizzatori sociali.

In Italia, sono senza lavoro un giovane su tre. La Lombardia detiene il primato stante il fatto che in essa sono più diffuse varie tipologie contrattuali a termine, spesso fonte di precarietà soprattutto giovanile.
Pur riscontrando timidi segni di ripresa nel sistema produttivo Lombardo, i tempi di una possibile ripresa occupazionale sono lontani. La disoccupazione al termine del terzo trimestre 2010 è al 5,1%; il tasso di occupazione è sceso al 65%; il settore industriale ha perso ancora il 5,1% e quello edile è sceso del 7,7%: Il restringimento della base occupazionale ha colpito in modo particolare la componente femminile con un calo del 3,2% contro lo 0,4% di quella maschile. Inoltre nel 2010, sono andate in scadenza molte casse integrazione attivate negli anni precedenti, e, 100.000 lavoratori sono in transito verso una possibile disoccupazione.
Il lavoro resta tuttora la priorità regionale anche nei prossimi mesi.
Pubblicato in Economia e lavoro | Taggato , | Lascia un commento

Stazioni: per la riqualificazione la Regione non ci mette un euro

Stazione FS di S. Giovanni in Croce

Alloni alla stazione di S. Giovanni in Croce

La Regione non solo non ci mette un euro ma non ci mette nemmeno un po’ di buon senso. È questo che si deduce dalla comunicazione effettuata oggi da Formigoni e dall’assessore Cattaneo in merito alla firma del protocollo d’intesa tra comuni e RFI per la riqualificazione delle stazioni.

Avevamo chiesto con il nostro ordine del giorno approvato da tutto il Consiglio a luglio 2010 che la Giunta regionale promuovesse gli accordi tra enti locali ed RFI semplificando e favorendo questa pratica che in alcuni territori ha dato ottimi risultati. Servirebbe una regia, la definizione di una convenzione unica per tutta la Lombardia per rendere più semplice e immediato l’iter per i comuni che oggi si trovano da soli a dover costruire convenzioni con RFI. E ancora, servirebbe la promozione di accordi con le Province per portare, laddove non c’è, il trasporto su gomma fino alle piccole stazioni di provincia. Ultima nostra richiesta era un impegno economico relativo per le casse regionali per mettere in moto un circuito virtuoso che favorisse la realizzazione delle opere di manutenzione straordinaria delle disastrate stazioni lombarde. La Regione riesce a non fare nulla di tutto questo, se non l’ennesima comunicazione alla stampa in cui rivendica di aver avuto l’idea, cosa peraltro chiaramente non vera, e di non volerci mettere un euro. I pendolari hanno avuto gli aumenti e ora si terranno anche le stazioni che cadono a pezzi, grazie alle lungimiranza della Regione.”
Pubblicato in Mobilità | Taggato , , , | Lascia un commento

Stazioni ferroviarie: arriva un bando per i comuni, nemmeno un euro dalla Regione.

Il lavoro svolto in questi mesi dal gruppo consiliare del Pd, volto alla riqualificazione delle stazioni ferroviarie lombarde, inizia a  dare i suoi primi risultati.  In settimana la Giunta regionale, incalzata per mesi dal Pd prima con un ordine del giorno votato all’unanimità nel luglio scorso e successivamente con i risultati della campagna “tour delle stazioni” che fotografa un quadro desolante dell’attuale situazione in cui riversano le 415 stazioni lombarde, ha espresso la volontà di favorire la stipula di protocolli specifici tra i Comuni ed RFI.

Prendo atto che la Regione abbia focalizzato l’attenzione sul tema anche se constato con rammarico che la comunicazione della Giunta presenta dei limiti evidenti.
Il rammarico è doppio se si pensa all’impegno sottoscritto a fine luglio in cui si è concordata trasversalmente la mappatura della  funzionalità delle stazioni lombarde e la promozione di un  bando in grado di valorizzare le piccole stazioni attraverso la collaborazione e la partecipazione di tutti i portatori di interesse locale. Continua a leggere
Pubblicato in Mobilità | Taggato , , | Lascia un commento

Emergenza smog a Cremona: lettera all’Assessore Regionale Raimondi

Oggi ho scritto all’assessore regionale all’Ambiente Raimondi sull’emergenza smog a Cremona per chiedergli di intervenire sulla mancata pubblicazione del valore del Pm10 di Cremona sul sito dell’Arpa e di convocare i Comuni e l’amministrazione provinciale per mettere in campo soluzioni condivise, considerato che, dall’inizio dell’anno, sono stati trenta i giorni di superamento della soglia minima e oggi, mercoledì 16 febbraio 2011, sono 14 giorni consecutivi.
Di seguito il testo della lettera:
“Egregio Sig. Assessore,
dall’inizio del 2011 in città, a Cremona, sono stati superati già per 30 volte i limiti del Pm10; nel solo mese di febbraio, siamo a 14 giorni consecutivi. Continua a leggere
Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , | Lascia un commento

Quote latte batte Paullese: 2-0

Venerdi scorso (11 febbraio) Lega e Pdl hanno bocciato in Parlamento l’emendamento al “milleproroghe” che la Sen. Cinzia Fontana del Pd aveva presentato per inserire a bilancio la cifra necessaria per terminare i lavori di ampliamento della statale Paullese.

Cos’è il Milleproroghe? Lo strumento che il Parlamento e il Governo usano ogni inizio anno per prorogare termini di legge in scadenza e per inserire novità e sostegni urgenti a questo o quel provvedimento. L’emendamento della Senatrice provvedeva a dotare il progetto del raddoppio della Paullese delle risorse che la manovra finanziaria di Tremonti del Luglio scorso aveva fatto sparire.
L’emendamento presentato era il frutto di un accordo politico e istituzionale raggiunto in modo “bipartisan” a gennaio in una riunione tenutasi in comune a Pandino alla presenza di tutti, ma proprio tutti i portatori di interessi dei territori cremonesi, milanesi e lodigiani:

Continua a leggere

Pubblicato in Economia e lavoro, Mobilità | Taggato , , | Lascia un commento

Video per BlogDem

Pubblicato in Blog Dem | Taggato , | Lascia un commento

La “presenza” di Formigoni alle sedute

La presenza del Presidente Formigoni alle sedute è dimostrata dalle firme nel modulo delle presenze e della diaria.
Eppure è da tempo che col consigliere Giuseppe Civati mi sono accorto che il Presidente manca spesso, come ieri, alla votazione sulla legge per la legalità, anche se la sua presenza viene dimostrata dalla firma. Una firma apposta appena prima della seduta per poi tornare nel suo ufficio, quando la seduta inizia.
Per ora, che il suo ufficio sta nello stesso stabile, qualche piano sopra, la cosa è fattibile, ma quando l’ufficio sarà nella nuova sede a centinaia di metri di distanza, il Presidente dovrà macinare chilometri per poter correre da un posto all’altro, o trovare il dono dell’ubiquità…
Pubblicato in Idee e politica | Taggato , , , | Lascia un commento

La legge parchi vuole mettere le mani sui fiori all’occhiello della Lombardia

Il progetto di legge approvato dalla Giunta Regionale sulla riforma dell’organizzazione degli enti gestori dei parchi non è una vera riforma e vuole solo mettere le mani sui fiori all’occhiello della Lombardia.
Nessuno disconosce il gran lavoro impostato dall’assessore Colucci e la volontà personale che, dopo l’incarico ottenuto in questa legislatura, sta mettendo in campo. Ma come al solito questa maggioranza ha il vizietto di fare delle dichiarazioni altisonanti e poi realizzare concretamente soluzioni diverse da quelle prospettate
Classico è l’esempio di questo progetto di legge, in quanto non si tratta di una riforma complessiva, paragonabile a un testo unico che prende in considerazione una materia estremamente strategica per Regione Lombardia, ma di una proposta che va a integrare la vecchia legge istitutiva sui parchi, la 86 del 1983. Quindi non ha un largo respiro culturale, inteso come gestione di un patrimonio da usufruire in termini di fruizione da parte delle comunità e di tutti i soggetti che ruotano attorno a un parco. Continua a leggere
Pubblicato in Ambiente e agricoltura | Taggato , , | Lascia un commento